martedì 21 giugno 2011

Sconvolt week-end

IMG_0442.JPG

Questo è stato il fine settimana più distruttivo che io abbia mai fatto.

Comincia da un viaggio dalle 9 del mattino fino alle 4 del pomeriggio per arrivare a Ghedi, vicino a Brescia;
continua con una festa che è durata 12 ore fino alle 4 del mattino dopo.

La festa era in una enorme discoteca provvista di giardini esterni, piscina, 5 bar e 2 sale interne.
La foto di copertina raffigura il palco principale dove facevano il "Master of Hardcore" mentre un po' più distante c'era un'altra pista all'aperto dove suonavano un tipo di hardcore più veloce. In una sala interna invece c'era il concorso per i nuovi talenti... e suonavano tutti contemporaneamente senza darsi fastidio l'un l'altro!!!

foto 2.JPG

Di notte hanno fatto spettacoli meravigliosi di fumo, laser e giochi pirotecnici... di fianco alla consolle principale c'erano anche due lanciafiamme. Anche le cubiste in topless non erano niente male!
WWOOOWW
Sconvolt quiz time!!!!!!!!

Mentre ero lì ho conosciuto un gruppo di ragazzi di Torino che era venuto con un bus privato e mi sono aggregato a loro per il ritorno così alle 9 del mattino della domenica ero di nuovo a casa.
Sleep time!!!!!!!

Dopo qualche oretta di sonno ho proseguito il mio sconvolt week-end alla falesia di Gravere; dove mi son dedicato a fare dei tiri che non avevo mai provato ma rigorosamente da secondo di cordata...
Resting time!!!!!!

;)

E dopo essermi resettato posso ricominciare gli allenamenti e dedicarmi all'arrampicata con nuovo spirito

video

mercoledì 8 giugno 2011

Facce nuove

copertina.JPG
Oooooohhhhh finalmente qualche novità!

Beh certo il posto è sempre quello della settimana scorsa, il King Rock, uno spettacolo di sala come si vede dalla copertina e anche le gare, beh qui si tratta della Coppa Italia speed e lead però...

...però...

...però questa volta nelle gare c'era un po' di gente nuova, non i soliti noi che ci vediamo tutte le volte come andare a scuola!

Si è capito subito sabato nella speed che c'era un'aria di novità: intanto nelle femmine c'erano facce nuove e anche forti; poi non solo è entrata in finale la Bianca Quercetti (del B-side) ma è anche finita sul podio come 3a facendo fuori negli scontri diretti grandi avversarie; poi la Sara Morandi che si gioca con una piroetta da ballerina classica la finale e regala il podio alla Facci (a proposito di piroette è rimasto nella storia dello spettacolare anche il doppio giro di Alessandro Boulos...) .

Nei maschi è stato ancora meglio, con anche lì un po' di facce nuove (anche un certo Enrico Veronese del King Rock ;)) ma soprattutto colpi di scena e adrenalina, come ho già detto non solo il Boulos che volteggia ma anche lo scontro all'ultimo sangue tra i 2 Sirotti, Alessandro Santoni che si spara il nuovo record italiano sulla short, io che parto per controllare il Davide Dallari che decide proprio di fare con me la gara della sua vita e mi fa sudare per riprenderlo e tutta una bella serie di battute, false partenze e scivolate compresa quella di Stefano... un circo! Mi sono troppo divertito!

Nella lead alla domenica lo spettacolo è stato meno "agitato" ma comunque ricco di colpi di scena: intanto in semifinale io mi sono classificato come 9o però c'erano anche due ragazzi del King Rock e di Intellighenzia projet (facce nuove anche nella lead!) ma il meglio doveva arrivare in finale.

Già perchè mi sono entrati bene un paio di movimenti bulderosi e mi son trovato in forze per salire ancora (dopo essere morto ho ancora fatto 2 o 3 prese da deceduto) e così son caduto abbastanza in alto.
Non so ancora bene cosa sia successo, però dopo di me son saliti Philip Babicz, Andrea Ragazzi, Matteo Gambaro ed il Doctor Gnerro e son tutti venuti giù prima!
E' finita che son arrivato 5o e son tornato a casa contento.

fine.JPG
QUESTO SONO IO CHE VOLO!!!!!!!!!!!!!!!
E QUESTO E' UN VIDEO FATTO PENSANDO AL GENTILE SIGNORE RICCIOLUTO CHE MI DA IL PASS PER ENTRARE MA SOPRATTUTTO CHE MI SERVE SEMPRE IL MANGIARE E BERE DI FINE GARA AL KING ROCK:
video

mercoledì 1 giugno 2011

Finalistomane

DSCF1011.JPG

Sabato e domenica scorsa ci sono stati i Campionati Italiani Under 20 a Verona. Il King Rock è uno dei miei muri preferiti... e anche di mio padre che può scalare anche se ci sono le gare.

Comunque in questi due giorni ho dato veramente il massimo tanto che domenica sera alla premiazione avevo le dita che pulsavano a tempo con la techno che avevo nelle cuffie.

LEAD
Si cominciava al sabato, qualifiche al mattino e finali al pomeriggio, le vie tracciate da Jacopo Larcher, da Billoro e dal team King Rock erano proprio belle, nello strapiombone/tetto che attraversa la palestra.

Purtroppo l'accesso alle finali quest'anno era proprio selettivo, solo i primi 6 entravano e così ho proprio dovuto mettercela tutta. Infatti ho potuto fare solo 3 sessioni specifiche di allenamento sulla lead perchè ho lavorato soprattutto sulla speed per Edimburgo ma ce l'ho fatta lo stesso, come sesto in finale.

In finale la via era una sola per tutti, tracciata che ad ogni movimento ti marciva un po' ma soprattutto, era una di quelle tracciature dove: "anche il moschettonaggio fa grado!" infatti io mi sono messo a ravanare con i moschettoni proprio nei due passaggi filtro e mi sono brasato ben bene... Alla fine son rimasto e mi è andata bene così, viste le premesse ;)

SPEED
Beh sulla speed non si può dire che non ero preparato. Certo in questo periodo stò facendo ancora delle piccole modifiche per arrivare al massimo per luglio; e poi era da un anno che non gareggiavo sulla short da 10 metri per cui non sapevo quali potevano essere i miei tempi.

Bella! Domenica mattina alla finale con Stefano mi è uscito un 5,12" recuperando una scivolata dopo il lancio a due mani. Comunque è arrivata la medaglia d'argento e visto che per un soffio mi ero giocato il primo posto mi son buttato a la muerte sui...

...BOULDER
Anche qui i migliori 6 in finale, miiiiiiiii c'è anche Niccolò! Durissima!!! I blocchi erano da fare flash ed io che a fortuna non sono mai troppo ben messo ho dovuto iniziare proprio da quello più duro e "per lunghi" che alla fine ha chiuso solo Nick.

Comunque su quel blocco lì la mia anima di falesista è uscita fuori e l'ho provato usando un metodo che nessuno aveva usato: mentre tutti tallonavano io ci ho messo la punta e le mie I-must non mi hanno tradito, eh eh!

NON CI POSSO CREDERE! IN FINALE ANCHE NEI BOULDER! Alla fine sono arrivato anche lì, diabolico.
DSCF1050.JPG

E' stata davvero una bella soddisfazione realizzare che solo io e Stefano siamo riusciti ad entrare nella finale di tutte le specialità; comincio davvero a sentirmi un polivalente. Ma la soddisfazione più grande è stata quando hanno fatto le premiazioni ed ho scoperto, quando tutti hanno cominciato a chiamarmi che ero anche arrivato nella combinata.

Che festa!
DSCF1010.JPG

tutti i finalisti per tutte le categorie della lead