giovedì 19 gennaio 2012

I tre moschettieri

podio SASP.jpg
E per la seconda volta sul podio del TCC 2012 ci siamo noi tre: Athos, Portos e Aramis?

Athos
E' lui, Alby, quello serio che non molla mai; con lui ci si vede ogni tanto al Braccini, condividiamo sudore, giubbotti con i pesi, la sensazione di essere completamente marci di ghisa, tutte quelle cose lì che ogni tanto ti dici "cosa ci faccio qui?... vabbè, se c'è anche lui allora resisto"...

Portos
Ovviamente sono io, quello che non ce la fa mai a non fare un po' di casino, sui blocchi ma soprattutto se vado sul podio non resisto, mi sembra di essere noioso lì impalato con il mio premio in mano e così (questa volta anche con lo spunto del Gabriele speaker) la foto ufficiale è sempre un po' movimentata...

Aramis
Lorenzo è quello raffinato, che ha tutta la classe e lo stile di Aramis; lui è quello che infioretta i blocchi, che prima di esplodere come una bomba riesce perfino a trattenere le gocce di sudore; con lui condivido la passione per le falesie della Liguria e un po' di gare di blocchi dove va a finire che ci troviamo insieme in isolamento...

... ma la domanda è: chi sarà mai il D'Artagnan che combatterà per il podio alla prossima tappa?
video

Per una volta tanto persino mio padre è riuscito a fare delle foto carine, però le migliori sono quelle che ha pubblicato il Ghisolfi, grazie Sty!

lunedì 9 gennaio 2012

Piedras españolas

Siurana.JPG

Eggià quest'anno vacanze natalizie in Spagna, OLE'
Tiratona autostradale e approdo a Cornudella de Montsant; paesino nel retro di Tarragona con alcune caratteristiche che lo rendono ottimo come base:
  • a circa 8 km da Siurana
  • a circa 30 km da Margalef (e già solo per le due di cui sopra vale la pena farci un giro) ma inoltre:
  • negozi utili per la sopravvivenza
  • bar ritrovo di tutti gli arrampicatori per la colazione mattutina e l'aperitivo serale
  • appartamenti a prezzi modici e non indifferente:
  • un gruppone di amici di varie nazionalità
  • la Estrella (birra locale)
  • i platos combinados al campeggio di Siurana
  • la festona per il paese la notte di capodanno
Direi che basta per pensare di tornare anche il prossimo anno! (anche se non avessi qualche progettino che mi aspetta)

Di Siurana ci avevano regalato la guida prima di partire, emenomale perchè c'è una sparata di falesie da far paura; la guida l'hanno usata quasi sempre i miei però perchè noi avevamo la guida umana di Gabry Moroni che sono anni che viene qui e ha già praticamente chiuso TUTTO il chiudibile.

Di Margalef sapevo solo che era un posto a buchini spezzadita, ma la guida si compra a poco prezzo in loco al refugi in paese et voilà.

Per me e Guido Querio era la prima volta nella zona mentre gli altri (Ciola,Petardo e Bort) erano già esperti conoscitori delle differenze tra i due posti. Siurana ha sicuramente meno strapiombi e uno stile di arrampicata più tecnico mentre Margalef è indubbiamente più atletico e di potenza.

Io mi son divertito un sacco ad arrampicare in tutti e due i posti però, per le mie caratteristiche, è a Margalef che do il meglio.

In queste vacanze ho come sempre seguito il mio istinto e mi son dedicato alle vie non troppo dure da fare a vista/flash il più possibile; ho fatto anche due giri su un 8b a fine vacanza ma ero stanco e me lo tengo in serbo per un prossimo giro.

Soddisfazione massima delle vacanze fare "eixuga-me-la i tornem hi", un 7c+ al settore Can Piqui Pugui di Siurana a vista e con i rinvii al cinturon!

VEEEENNNGGGGAAAAAA
video