giovedì 24 maggio 2012

Il primato del primate

speed-climbing.jpg

Fine settimana eccitante, l'ultimo.

Edimburgo, prima tappa della Coppa Europa Giovanile di questo anno.
Un po' marcio e affaticato però contavo su una due giorni di viaggio/riposo/svacco.

In effetti alle qualifiche ho messo subito giù un tempo che andava più che bene, i miei avversari poi non erano evidentemente ancora in piena forma neanche loro e così son partito contento per le finali.

Alla semifinale ho potuto sparare tutto quello che avevo e così ho fatto quel 6,57" che è il nuovo record italiano ma soprattutto mi sono ripetuto in finale con un "magico" 6,66" che per me è ancora più importante perchè vuol dire che posso tenere il tempo costante su numeri buoni.

Ah che soddisfazione!

Le cose più belle da ricordare:
  • l'esplosione degli spettatori, con l'arena della EICA-Ratho che tremava
  • l'affetto della squadra
  • i complimenti del CT inglese
  • le battute dello speaker
  • le telefonate di congratulazioni dall'Italia
  • il pubblico degli inglesi, che di solito sembrano così tranquilli e che sono improvvisamente impazziti per la speed
  • il sacchettone di caramelle che mi son mangiato durante il viaggio di ritorno
  • aaaaaahhhhhh
video



Nessun commento:

Posta un commento